L'Assicurazione Globale Fabbricato

L'assicurazione è il contratto col quale l'assicuratore, verso il pagamento di un premio, si obbliga a rivalere l'assicurato, entro i limiti convenuti, del danno ad esso prodotto da un sinistro, ovvero a pagare un capitale o una rendita [1872] al verificarsi di un evento attinente alla vita umana [1919]. Ne deriva che l'assicurazione è un contratto consensuale (1376 Cod. Civ.) e basato su circostanza aleatoria (1467 Cod. Civ.) ovvero sulla possibilità che il fatto si possa verificare o meno.

L’assicurazione nel condominio
•Il codice non obbliga i condomini ad assicurare lo stabile né tanto meno prevede le maggioranze necessarie per la deliberazione che autorizzi l’amministratore a stipularla

Giurisprudenza

  1. La sentenza di Cassazione Civile 13 agosto2004 n. 15375 afferma che l’amministratore non è legittimato a concludere il contratto di assicurazione del fabbricato se non abbia ricevuto l’autorizzazione da una deliberazione dell’assemblea dei partecipanti alla comunione.
  2. La suprema Corte di Cassazione (Sezione 2 Civile Sentenza del 3 aprile 2007 n. 2883) esclude dagli atti conservativi sulle parti comuni dell’edificio cui è obbligato l’amministratore dal 4°comma dell’art.1130 del CC la stipula di un contratto di assicurazione il quale ha lo scopo di evitare pregiudizi economici ai proprietari dell’edificio danneggiato.
  3. Tale principio è stato indirettamente ribadito dalla Sentenza della Cassazione Civile (SezioneIII 6 luglio 2010 n. 15872) la quale stabilisce che la stipula di un contratto di assicurazione(anche di durata ultranovennale) può essere deliberata dall’assemblea con la maggioranza di cui all’art.1136 CC,commi 2 e 4. Nella stessa sentenza si rileva tuttavia come possa valere a titolo di ratifica l’approvazione dei bilanci condominiali in cui figuri il pagamento del premio assicurativo.
Pin It